nuove date
DONE!
2 - 5 giugno 2022
FIERA E RIVIERA DI RIMINI ITALIA
Il tapis roulant di TecnoBody protagonista di un film

SpeedUp in Tapirulàn

Da giovedì a domenica
più informazioni

SpeedUp, il rivoluzionario tapis roulant professionale di TecnoBody con velocità adattiva, è co-protagonista di Tapirulàn, la pellicola esordio di Claudia Gerini nel ruolo di regista.

Per il suo esordio in una pellicola in qualità non solo di protagonista, bensì di regista, Claudia Gerini ha scelto di coinvolgere TecnoBody.

Il film, prodotto da Stefano Bethlen per Milano Talent Factory ed in collaborazione con Tilt Production, vede protagonista principale proprio Claudia Gerini, nei panni di Emma, una counselor che aiuta a distanza gli altri ad affrontare i propri demoni.

In questo contesto SpeedUp, il primo tapis roulant con velocità adattiva, sviluppato da TecnoBody, entra nel cast con un ruolo di co-protagonista.

Il tapis roulant avanzato di TecnoBody, infatti, grazie alle sue caratteristiche tecnologiche, entra in contatto con la protagonista e assume un ruolo salvifico per Emma, che spende gran parte del suo tempo correndovi sopra.

Sarà la sinergia mente-corpo-spirito che si instaura per Emma sul tapis roulant a permetterle di guardare in faccia i propri fantasmi e liberarsi da ciò che la rende immobile, nonostante perennemente in movimento.

Un concentrato di tecnologia per la corsa- Il sistema SpeedUp è un laboratorio di valutazione biomeccanica della corsa e di allenamento, che permette ai preparatori atletici di allenare o riatletizzare i propri atleti, costruendo la loro performance con tutta l’istintività della velocità adattiva.

Un’interfaccia grafica user-friendly supporta il rilevamento dei dati in tempo reale di tempi di contatto, falcata, oscillazione verticale del COG, spinte a terra, simmetria di carico e molti altri dati.

Inoltre i report sono integrabili con controllo della frequenza cardiaca e 14 ambientazioni virtuali diverse supportano professionista e atleta nello svolgimento dei test.

Il concetto di velocità adattiva - Da sempre i tapis roulant sono sviluppati per l’allenamento indoor dell’atleta e con il classico sistema di regolazione della velocità con tasto “più e meno”.

SpeedUp rivoluziona questo concetto canonico di velocità, lasciando spazio alla velocità adattiva SCX Speed Control.

Grazie all’interazione tra telecamera 3D, celle di carico, superficie Soft Impact, schermo touch screen Full HD 32” e tutte le componenti software del sistema, è l’atleta a definire la velocità con la stessa istintività del gesto della camminata e della corsa all’aperto.

Infatti il sistema riconosce le spinte a terra e adatta la velocità sulla base della naturale accelerazione dell’utente.

Il ruolo da co-protagonista – SpeedUp, grazie alle sue specifiche tecniche, acquisisce una capacità empatica nei confronti della protagonista del film.

È proprio grazie alle qualità riconosciute al prodotto che la produzione del film e Claudia Gerini hanno selezionato SpeedUp di TecnoBody tra i tanti tapis roulant presenti sul mercato.

“È un onore per noi di TecnoBody vedere SpeedUp co-protagonista di questo film ed essere stati coinvolti in qualità di main partner per la realizzazione di questo progetto”- afferma Stefano Marcandelli, CEO & Founder di TecnoBody.

“Quando abbiamo dato vita a SpeedUp, il mio desiderio è stato quello di costruire un tapis roulant in grado di adattarsi all’istinto delle persone che vi avrebbero corso. Vedere SpeedUp prendere vita e accompagnare il personaggio interpretato da Claudia in modo così empatico- prosegue Stefano Marcandelli- è motivo di forte slancio per noi nel continuare a mettere passione nel processo di innovazione che guida TecnoBody”.

La capacità del sistema di rendere feedback costante sulla qualità della corsa e i suoi parametri, insieme all’adattamento della velocità a quella di Emma, infatti, fanno si che SpeedUp assuma un ruolo principe nella trama e accompagni la protagonista nel suo percorso introspettivo.

Nell’enfatizzazione del ruolo di SpeedUp per la protagonista, il suo schermo si è reso utile anche per una funzione non inclusa tra le feature del prodotto. Le video-chiamate tra Emma e le persone che si affidano alla sua consulenza, infatti, sono gestite su una APP appositamente pensata con un’interfaccia integrata su SpeedUp.

L’azienda – TecnoBody nasce nel 1994 dalla passione di Stefano Marcandelli per lo studio del movimento e per la complessità dell’anatomia umana.

La ricerca sul movimento dell’azienda si muove a 360 gradi con lo sviluppo di prodotti per la prevenzione, la performance sportiva e la riabilitazione fisica e una filosofia grazie alla quale tecnologia e approccio olistico stanno mutando profondamente ospedali, centri e palestre di tutto il mondo.

Ulteriore conferma dell’alto valore della ricerca e dello sviluppo di TecnoBody è il titolo di Performance Partner conferito all’azienda da Atalanta Bergamasca Calcio, insieme al riconoscimento di Performance Partner da parte di Lamborghini Squadra Corse e alla recente partnership con AS Roma Calcio.